Eliminazione delega di firma all’intermediario

Con nota n.2/2021, il Conservatore del Registro Imprese ha disposto che dal 1 gennaio 2021 l'Ufficio del Registro delle Imprese della CCIAA di Basilicata non accetterà domande di iscrizione o deposito cui sia allegato il file con la delega di firma all'intermediarioDal 1 gennaio 2022 il soggetto obbligato o legittimato alla presentazione della domanda o denuncia o dell'atto da pubblicare (es. titolare impresa individuale, legale rappresentante, amministratore, liquidatore, sindaco, revisore, ecc.) dovrà presentare la modulistica ministeriale sottoscritta con la propria firma digitale.

Gli intermediari potranno evidentemente continuare a svolgere le necessarie e fondamentali attività di predisposizione e invio delle pratiche telematiche, che dovranno però riportare la firma digitale del soggetto obbligato all'adempimento.

E' confermato che continueranno ad essere accettate le pratiche che l'intermediario ha il potere di firmare digitalmente in base alla legge su incarico dell’imprenditore (es. il commercialista, in quanto ‘incaricato’ e legittimato in base all’art. 31 comma 2 quater della legge n. 40/2000).

Si raccomanda quindi agli imprenditori di acquisire in tempo utile un dispositivo di firma digitale, e in ogni caso di verificarne il corretto funzionamento.

Si allega la nota del Conservatore