Cancellazione d'ufficio società di capitali

Le società di capitali possono essere cancellate d'ufficio ai sensi del comma 6 dell'art.2490 c.c. oppure ai sensi del comma 5 dell'art.40 del Decreto Legge 16 luglio 2020 n.76.

Per la cancellazione prevista dall'art.2490 cc, i presupposti sono:

  • che la società sia in liquidazione
  • che risulti non effettuato il deposito del bilancio per oltre tre anni consecutivi

Il procedimento prevede da parte dell'ufficio Registro Imprese la notifica dell'avvio del procedimento di iscrizione della cancellazione d'ufficio alla sede dell'impresa e al liquidatore in carica richiedendo di comunicare (con le modalità previste per la trasmissione telematica) l’avvenuta cancellazione della società oppure di fornire elementi riguardo la persistenza dell’attività sociale.

Decorsi 30 giorni dalla data della ricevuta di consegna della PEC (eventualmente di ricevimento dell’ultima delle lettere raccomandate inviate) oppure decorsi 45 giorni dall’affissione all’Albo camerale (in caso di irreperibilità degli interessati presso gli indirizzi delle raccomandate) senza riscontro, il Conservatore con proprio provvedimento annota nel registro imprese la cancellazione.

 

Per la cancellazione prevista dal comma 5 dall'art.40 del Decreto Legge 16 luglio 2020 n.76, invece, i presupposti sono:

  • iscrizione d'ufficio dello scioglimento senza liquidazione per omesso deposito del bilancio d'esercizio per oltre cinque anni consecutivi o il mancato compimento di atti di gestione;
  • mancata presentazione di formale e motivata domanda di prosecuzione dell'attività.

 

In quanto trattasi di accertamenti d'ufficio, i procedimenti di cancellazione non possono essere avviati su impulso di parte.

 

 

UFFICIO REGISTRO IMPRESE
Camera di Commercio della Basilicata

PEC: cameradicommercio@pec.basilicata.camcom.it