Notizie

Notizia

Games4Green: in Spagna un corso per realizzare giochi elettronici in tema ambientale

Prosegue l'impegno dell'Ente camerale nell'ambito del progetto “Learning serious video game coding for green awareness” – acronimo “Games4Green”. Una delegazione camerale è in Spagna, a Ibi, per un corso pilota su come realizzare dei giochi elettronici nel settore ambientale, dal momento in cui i videogame sono strumenti di grande efficacia - per giovani e meno giovani - rispetto ai messaggi legati alla lotta o mitigazione dei cambiamenti climatici. Le attività, che proseguono fino al 24 maggio, prevedono un'alternanza di momenti teorici e pratici.

La Camera di Commercio della Basilicata è in Spagna con l’associazione Youth Europe Service, Erasmus ME Academy gGmbH (coordinatore del progetto – Germania), InnoVED (Grecia), Associació Educativa i Cultural Blue Beehive (Spagna) e Rigas Tehniska Universitate (Lettonia). 

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

“Barriere ZERO, Potenza per TUTTI” - Esercizi commerciali più accessibili

“Barriere ZERO, Potenza per TUTTI” (in allegato) è un progetto ideato da Flavio Olita, un giovane potentino con disabilità, con l'obiettivo di rendere la città fruibile a tutti e fare in modo che l'inaccessibilità non sia più un ostacolo. Il progetto si basa su due pilastri fondamentali:
-  Sensibilizzazione: tutti gli esercenti saranno invitati a realizzare una pedana rimovibile all'ingresso dei loro locali, per facilitare l'accesso ai diversamente abili. 
- Comunicazione: per identificare le attività accessibili, verrà creato un logo che sarà donato a tutti gli esercenti che aderiranno all'iniziativa.

Il primo step sarà la realizzazione del logo, dopo la call aperta per raccogliere le proposte da parte di cittadini, designer e artisti

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

On line i dati di maggio del mercato del lavoro e quelli del 2023

In base ai sondaggi effettuati sui fabbisogni aziendali, saranno 3.180 le nuove assunzioni a maggio in Basilicata, con un incremento di 160 unità rispetto all’analogo mese del 2023. E’ quanto rileva il bollettino di Excelsior Informa, redatto mensilmente da Anpal (Agenzia Nazionale per le politiche Attive del Lavoro) e dalle Camere di commercio su indicazione delle stesse aziende. Nel 18% dei casi le entrate previste saranno stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nell'82% saranno a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita); si concentreranno per il 56% nel settore dei servizi e per il 76% nelle imprese con meno di 50 dipendenti; il 12% sarà destinato a dirigenti, specialisti e tecnici, quota inferiore alla media nazionale (16%); per una quota pari al 30% interesseranno giovani con meno di 30 anni e per il 17% le imprese prevedono di assumere personale immigrato. Il 10% delle entrate previste sarà destinato a personale laureato, e in 51 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati.

Il bollettino di maggio è visualizzabile e scaricabile in allegato insieme a due infografiche di Dataview relative al mercato del lavoro nelle due province nel 2023. Dati in rosso, a Potenza, rispetto alla media nazionale, tranne per quello relativo alla disoccupazione delle persone tra i 15 e i 64 anni: qui il capoluogo di regione si posiziona al 65° posto nazionale con il 7,4%. Negativi i dati rispetto all'inattività, al gap generazionale e alle entrate previste, mentre – pur restando sotto la media nazionale – il dato dell'occupazione per le persone 15-64 anni fa segnare nel 2023 il miglior risultato dell'ultimo quinquennio.

Anche a Matera e provincia saldo 2023 negativo, con l'eccezione del dato sull'"incidenza percentuale delle entrate per cui è espressamente richiesto il genere femminile" (55° posto nazionale con il 18,7%). Rispetto al tasso di occupazione per le persone dai 15 ai 64 anni, migliora di due punti in classifica rispetto al 2022 ma rimane sotto la media nazionale e sotto la migliore performance provinciale dell'ultimo quinquennio.

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

Uniontrasporti e sistema camerale, importante vittoria sul fronte del Brennero

Il 14 maggio la Commissione europea ha formalizzato all’Italia e all’Austria il parere motivato a norma dell’articolo 259 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea (TFUE), nella
controversia interstatale su divieti e limitazioni imposti dal Land del Tirolo (Austria) al transito dei mezzi pesanti sull’asse del Brennero. Il parere della Commissione europea evidenzia come l’Austria abbia violato gli articoli 34 e 35 TFUE adottando una serie di divieti che arrecano un forte svantaggio competitivo alle imprese
italiane incidendo pesantemente sui costi della logistica.

Il sistema camerale italiano, in rappresentanza delle istanze imprenditoriali, attraverso l’azione di supporto e coordinamento della società in house Uniontrasporti e in stretta sinergia con le
principali associazioni di categoria, ha affrontato con determinazione la questione Brennero fin dal 2018. Su spinta della Camera di commercio di Bolzano è stato costituito il Gruppo di lavoro
Brennero che, attraverso studi e iniziative legislative, ha svolto e svolge tuttora un importante ruolo di sensibilizzazione delle comunità locali e degli enti regionali e ha contribuito a portare la
problematica all’attenzione dell’Europarlamento e della Commissione europea. Gli studi promossi dal Gruppo di Lavoro e realizzati da Uniontrasporti hanno permesso di
quantificare in quasi due miliardi di euro l’impatto economico generato dalle restrizioni alla libera circolazione delle merci nell’ultimo quinquennio, valutazioni che hanno fornito un
supporto decisivo alla procedura di infrazione avviata dal Governo italiano agli inizi del 2024.

La Commissione europea ha valutato attentamente questi dati, riconoscendo la legittimità delle preoccupazioni italiane e dichiarando le limitazioni unilaterali del Land del Tirolo (divieto notturno,
divieto settoriale, divieto invernale e sistema di dosaggio) sproporzionate, non idonee, non giustificate, non coerenti e quindi contrarie al principio di libera circolazione delle merci, alla base
del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea (TFUE). “Questo atto della Commissione rappresenta una vittoria politica per l'Italia ed assume un importante valore anche dal punto di vista economico. La questione del Brennero è particolarmente significativa per gli interessi economici e logistici del nostro paese perché oggi sono minacciati dalle criticità dei valichi alpini e dagli effetti del conflitto mediorientale sui traffici attraverso il canale di Suez. L'impegno continuativo e la collaborazione con le associazioni di categoria e con i territori hanno permesso di portare avanti con successo questa sfida, dimostrando il ruolo decisivo del sistema camerale per la tutela di un mercato equo e prospero per tutti i paesi membri dell’Unione europea”, dichiara Ivo Blandina, Presidente di Uniontrasporti.

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

RENTRI - Una serie di webinar dedicati alle imprese

Nell’ambito delle attività di supporto tecnico operativo al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, l’Albo Nazionale gestori ambientali e Unioncamere hanno organizzato una serie di webinar dedicati alle imprese così come previsto dal piano di formazione RENTRI al fine di consentire a tutti i soggetti interessati dall’entrata in vigore del RENTRI una adeguata formazione relativamente ai contenuti della norma istitutrice del RENTRI. 

Gli eventi, che riguardano il Modulo I “Illustrazione dei soggetti obbligati, delle tempistiche e degli adempimenti” sono pianificati come di seguito riportato: 

17 maggio 2024 ore 15:00 

21 maggio 2024 ore 10:30  

28 maggio 2024 ore 15:00  

Le informazioni utili e i link per partecipare agli eventi suindicati sono pubblicati sul portale informativo del RENTRI 

Informazioni e programmi

Si ricorda che la partecipazione ai webinar è completamente gratuita

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

Online la newsletter EEN di maggio

In Primo Piano (guarda e scarica la newsletter in allegato):
Textile Connect 2024 – 29-30 maggio 2024

EENergy Open Call – nuova scadenza
Scadenza 15 maggio 2024 - https://www.eenergy-project.eu/

Sostenibilità: avvia il percorso per rendere sostenibile la tua impresa
Enterprise Europe Network offre tra i suoi servizi l’accompagnamento delle imprese nella transizione verso modelli di business più sostenibili fornendo la necessaria assistenza tecnica e promuovendo gli aspetti ambientali e sociali della sostenibilità.

EEN Sport Itinerary 2024
Proseguono gli eventi incentrati sull’ecosistema dello Sport. Prossimi appuntamenti:
29- 20 Giugno- 01 Luglio 2024: B2B Torino Sport& Fashion Match: (https://torino-fashion-match-2024.b2match.io/ Torino, Italia

NEWS DALLA BASILICATA Webinar Focus nazionale "Competitività negli scambi internazionali regole e strumenti per la semplificazione doganale" - 16 maggio 9:30 - 12:30

Webinar “abbracciare i mercati globali”

 

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

Eletta la Giunta camerale per il prossimo quinquennio

Il Consiglio della Camera di commercio della Basilicata, che all’atto dell’insediamento aveva per acclamazione riconfermato Presidente Michele Somma, ha eletto questa mattina la Giunta a scrutinio segreto, come prevede lo Statuto. Alla votazione erano presenti tutti i 19 neoconsiglieri.

I componenti di Giunta sono Angela Martino e Fausto De Mare (in rappresentanza del settore Commercio), Antonio Pessolani (Agricoltura), Rocco Di Giuseppe (Industria) e Rodolfo Oranges (Artigianato). 

Nel corso dell’incontro è stato approvato all’unanimità il bilancio di esercizio 2023.

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

Indagine di mercato per organizzazione e gestione automatizzata della prova preselettiva e della prova scritta del concorso per operatore amministrativo-contabile

La Cciaa della Basilicata ha avviato un'indagine di mercato finalizzata  all’individuazione di operatori economici da invitare a presentare un’offerta per il successivo affidamento diretto, ai sensi dell’art.50 comma 1 lett. b) del d.lgs. n.36/2023, del servizio di organizzazione e gestione automatizzata della prova preselettiva e della prova scritta del concorso pubblico per esami per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di tre unità di personale nell’area degli operatori esperti, profilo professionale “operatore amministrativo – contabile”.

In allegato trovi i documenti per la candidatura

Anche sulla piattaforma Traspare dell'Ente trovi tutte le informazioni e i documenti per la candidatura

 

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

Oggi abbiamo ospitato il 5° meeting del progetto NACCS

Si è svolto oggi in Camera di commercio il 5° meeting del progetto NACCS – Narrative Accountability in Cultural and Community Settings Comparative Research Network- che promuove la responsabilità narrativa per favorire la creazione di comunità di storyteller eque ed inclusive, alla presenza del partenariato che si compone del coordinatore del progetto, la Comparative Research Network (di nazionalità tedesca) e di altri quattro partner di nazionalità italiana, greca, olandese e cipriota (Melting Pro Learning Società Cooperativa, E-School Educational Group, Stichting Le Porte-Voix e Stando LTD) e dalla Camera di commercio della Basilicata.

Il progetto, di durata triennale 2022-2024, ha l’obiettivo di sviluppare strumenti di “narrative accountability”, ovvero strumenti che siano in grado di facilitare il dialogo tra coloro che, per varie ragioni, devono render conto di quanto svolto ai propri referenti ed i referenti stessi.

Sito web: https://naccs.eu/

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

Excelsior: ad aprile 2.730 nuove assunzioni in Basilicata

In base ai sondaggi effettuati sui fabbisogni aziendali, saranno 2.730 le nuove assunzioni in aprile, con un leggero decremento rispetto all’analogo mese del 2023. E’ quanto rileva il bollettino di marzo di Excelsior Informa, redatto da Anpal (Agenzia Nazionale per le politiche Attive del Lavoro) e dalle Camere di commercio su indicazione delle stesse aziende.

Andando a vedere il dettaglio, si evidenzia che nel 20% dei casi le entrate previste saranno stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nell'80% saranno a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita) e si concentreranno per il 63% nel settore dei servizi e per il 79% nelle imprese con meno di 50 dipendenti.

Il 13% sarà destinato a dirigenti, specialisti e tecnici, quota che si avvicina alla media nazionale (17%); l'11% delle entrate previste sarà destinato a personale laureato; per una quota pari al 29% le assunzioni interesseranno giovani con meno di 30 anni e per il 17% personale immigrato. Rispetto alla tipologia di figure ricercate, scende la quota di operai specializzati e conduttori impianti (38%) e sale quella delle professioni commerciali e dei servizi (28%), con i servizi di alloggio, ristorazione e turistici che guidano i comparti più ricettivi.

Alta ancora la percentuale di “introvabili: in 51 casi su 100 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati.

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

Rapporto sulla situazione del personale femminile: obbligo per le aziende con più di 50 dipendenti

Le aziende pubbliche e private che occupano più di 50 dipendenti hanno tempo fino al 15 luglio per presentare il rapporto biennale sulla situazione del personale femminile. Per farlo occorre compilare il modello telematico che, a partire dal 3 giugno, sarà disponibile sul portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il nuovo temine, dovuto alla revisione dell'applicativo informatico, grazie alle nuove funzionalità di precompilazione e di recupero delle informazioni pregresse, semplificherà il caricamento del rapporto.

Le nuove procedure confermano le modalità generali di compilazione previste dal decreto adottato il 29 marzo 2022 dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il ministro per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità. Il Rapporto è obbligatorio ed è motivo di esclusione per i bandi a valere sul PNRR. Alle aziende che vorranno partecipare alle procedure
pubbliche per le quali richiesta la presentazione del rapporto biennale, basterà produrre una copia di quello già presentato per il biennio 2020/2021, integrandolo con la documentazione relativa al biennio 2022/2023.

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate

Notizia

Tavoli permanenti di confronto tra Regione e Cciaa sulle infrastrutture

La Regione Basilicata – Assessorato alle Infrastrutture e Mobilità - e la Camera di Commercio della Basilicata hanno sottoscritto una convenzione biennale per sostenere la competitività delle imprese del territorio e favorire lo sviluppo delle infrastrutture materiali e immateriali della Basilicata. Le parti, prendendo atto della proficua collaborazione istituzionale tra i due Enti, confermano la volontà di proseguire e consolidare il partenariato attraverso un dialogo costruttivo per affrontare con un approccio sistemico, integrato e sostenibile le sfide connesse allo sviluppo delle potenzialità del territorio ed il superamento delle criticità esistenti, attraverso la costituzione di uno o più Tavoli permanenti di confronto.

La convenzione fa seguito anche al percorso di ascolto, condivisione e ricognizione delle esigenze infrastrutturali a servizio del sistema imprenditoriale lucano da parte dell’Ente camerale lucano attraverso il Programma Infrastrutture promosso da Unioncamere, raccolto nel Libro bianco sulle priorità infrastrutturali della Basilicata 2022, elaborato dalla Cciaa lucana con il supporto tecnico-scientifico di Uniontrasporti.

I temi strategici per cui si rende necessaria la collaborazione e lo scambio di dati e informazioni, al fine di favorire uno sviluppo coordinato del territorio, riguardano in particolare il monitoraggio e l’aggiornamento del Libro bianco delle priorità infrastrutturali della Basilicata; l’implementazione di progetti mirati, focus di approfondimento e strategie di intervento; un’informazione preventiva tra Regione Basilicata e sistema economico, dando continuità e sviluppando ulteriormente le iniziative promozionali per lo sviluppo del territorio e per il sostegno e il rafforzamento della competitività del sistema imprenditoriale lucano.

Notizie correlate

Non ci sono notizie correlate